D.U.V.R.I.

Il Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze (D.U.V.R.I.) è obbligatorio per il Datore di Lavoro in caso di affidamento di attività ad un’impresa appaltatrice o a lavoratori autonomi all’interno della propria azienda o di una singola Unità produttiva della stessa, nonché nell’ambito dell’intero ciclo produttivo dell’azienda medesima (art. 26 comma 3 D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.).

Mediante il documento di tipo tecnico-operativo, messo a disposizione dell’Azienda Contraente ai fini della formulazione dell’offerta e successivamente allegato al contratto d’appalto, vengono definite le Misure di Prevenzione da attuare al fine di ridurre e/o eliminare i rischi da interferenza, “contatto rischioso” tra il personale del committente e quello dell’appaltatore o tra il personale di imprese diverse che operano nella stessa sede aziendale con contratti differenti.

Il D.U.V.R.I. rappresenta uno strumento che permette di tradurre in termini operativi gli adempimenti previsti dalla normativa attraverso l’organizzazione preventiva del coordinamento delle attività appaltate a terzi rispetto a quelle presenti nell’unità produttiva, ovvero specifiche scelte prevenzionali di tipo procedurale, tecnico, pianificatorio.

Svolge la funzione di documento strategico di gestione coordinata degli appalti affidati a terzi e di documento operativo di riferimento in corso d’opera per le imprese esecutrici, fornendo una visione organica, aggiornata ed esaustiva delle attività appaltate, della loro pianificazione e delle azioni e procedure da attuare.