Medico del Lavoro

  • Tramite collaborazione con Strutture abilitate, forniamo consulenza per quanto riguarda il “Medico Competente – Medico del Lavoro”.
Il Medico competente aziendale, ossia il Medico del Lavoro che da un’impresa accetta l’incarico di amministrare la sorveglianza sanitaria, svolge un ruolo fondamentale nell’odierno ambito di Sicurezza sui luoghi di lavoro.
Ai sensi dell’art. 25 del D. Lgs 81/08, il Medico del Lavoro, assunto l’incarico di medico competente aziendale, principalmente, collabora con il datore di lavoro e con il servizio di prevenzione e protezione alla valutazione dei rischi; gestisce la sorveglianza sanitaria; organizza e conserva, sotto la propria responsabilità, una cartella sanitaria e di rischio per ciascun dipendente; esamina i luoghi di lavoro almeno una volta l’anno.
Il Medico competente aziendale, dunque, svolge le seguenti mansioni:
  • a) affiancare il datore di lavoro ed il servizio di prevenzione e protezione nella valutazione dei rischi
  • b) gestire la sorveglianza sanitaria
  • c) tutelare, sotto il proprio giudizio, una cartella sanitaria e di rischio per ciascun dipendente esposto a sorveglianza sanitaria.
  • d) fornire al datore di lavoro, al termine dell’incarico, i certificati sanitari in suo possesso
  • e) presentare al dipendente, al termine del rapporto lavorativo, la copia della cartella sanitaria e di rischio
  • g) rilasciare informazioni ai dipendenti inerenti la sorveglianza sanitaria
  • h) fornire a ciascun dipendente indicazioni inerenti gli esiti della sorveglianza sanitaria
  • i) dichiarare per iscritto, durante le adunanze di cui all’articolo 35, al datore di lavoro, all’RSPP, agli RLS, gli esiti anonimi complessivi della sorveglianza sanitaria
  • l) esaminare i luoghi lavorativi almeno una volta l’anno secondo la valutazione dei rischi.
  • m) collaborare alla gestione della tutela dell’esposizione dei dipendenti
  • n) riferire, tramite autocertificazione, la detenzione dei titoli secondo l’articolo 38 al Ministero della salute entro sei mesi dall’entrata in vigore del medesimo decreto.