DUVRI

Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze

Come stabilito dal D.lgs. 81/08, il DUVRI (o Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze) è il documento che deve essere redatto da un Datore di Lavoro committente allo scopo di definire le misure da adottare per eliminare o ridurre i rischi da interferenza dovuti all’avvio di appalti e all’inserimento di personale non dipendente all’interno dell’azienda.

La funzione del DUVRI è quindi di rendere noti all’impresa appaltatrice (che è stata incaricata di svolgere un’attività lavorativa all’interno di un’altra azienda) quali sono i rischi per i lavoratori impegnati in azienda e quali sono le misure di prevenzione e protezione da adottare per assicurare la tutela del personale.

Il DUVRI è quindi un documento di tipo tecnico-operativo, che definisce le Misure di prevenzione da attuare al fine di ridurre o eliminare i rischi da interferenza come il “contatto rischioso” tra il personale dell’azienda committente e quella dell’azienda appaltatrice, oppure tra il personale di aziende diverse che operano nella medesima sede aziendale con contratti differenti.

Il DUVRI è quindi un documento che traduce in termini applicativi quanto disposto dalla normativa vigente attraverso il coordinamento tra le attività appaltate a terzi e quelle già presenti nell’unità produttiva

Il DUVRI è un documento che dev’essere redatto per obbligo di legge, ma ci sono alcuni casi in cui la sua redazione non è obbligatoria:

  1. Nel caso di appalti di servizi intellettuali.
  2. Nel caso di semplici forniture di materiali.
  3. Nel caso di mansioni che non comportino un impiego superiore a cinque giorni-uomo e a meno che queste stesse mansioni non prevedano di agire alla presenza di un rischio incendio elevato o in presenza di agenti cancerogeni, biologici o di atmosfere potenzialmente esplosive.
  4. Nel caso di attività che prevedono un basso rischio di infortunio sia per il committente che per l’impresa affidataria, a condizione che l’incarico di sorveglianza e coordinamento dei lavori sia affidata a un preposto in possesso di adeguata formazione, esperienza e competenza in relazione all’incarico conferitogli (tale incarico va specificato nel contratto di appalto).
Tel. 015 099 0464

contattaci per maggiori informazioni

Grazie per la richiesta. Vi contatteremo al più presto.
C'è stato un errore. Ci scusiamo: il messaggio non è stato inviato.

Conoscere è una ricchezza perché, come diceva Henry Ford: “Abbiamo bisogno di persone brave, non solo di brave persone